Skip to main content

Cibo surgelato: i pro e i contro

Prodotti surgelati

I surgelati fanno male? È vero che gli alimenti congelati fanno ingrassare? I dubbi sul cibo congelato sono da sempre molti! Continua a leggere per capire tutti i pro e i contro degli alimenti congelati.

Che differenza c’è tra un prodotto congelato e un prodotto scongelato?

Non possiamo trattare questo argomento senza una doverosa precisazione iniziale: i prodotti congelati e i prodotti surgelati NON sono la stessa cosa.

Quando si parla si alimenti surgelati di parla di prodotti che hanno subito un trattamento termico attraverso il quale hanno raggiunto rapidamente temperature pari o inferiori a -18°.

Quando invece facciamo riferimento ad un alimento congelato stiamo prendendo in considerazione un prodotto che ha raggiunto temperature che vanno dai -7° ai -12°. Questi trattamenti hanno delle conseguenze sul cibo che è bene conoscere!

Oltre alle differenti temperature abbiamo detto il congelamento è caratterizzato da un trattamento molto più rapido rispetto a quello previsto con la surgelazione. Per comprendere perchè questo dovrebbe importarci è fondamentale sapere cosa succede al cibo durate questi processi.

Se con il congelamento, quindi con un trattamento lento, si formano dei grossi cristalli di ghiaccio (chi non hai mai fatto escludere una bottiglia dimenticata nel frezeer?!), con il surgelamento, cioè il processo rapido utilizzato a livello industriale, si vanno creare dei piccolissimi cristalli che non danneggiano il prodotto. Questo in poche parole vuol dire che i prodotti congelati non fanno assolutamente male perchè conservano praticamente gli stessi valori nutritivi dell’alimento originale; le lesioni sono infatti talmente piccole da essere irrilevanti.

Per quanto infatti il termine “industriale” ci spinga spesso a pensare che si tratti di prodotti meno sani, talvolta lo sono anche di più. Attenzione! Se paragoniamo delle verdure surgelate in busta con delle verdure appena raccolte dal proprio orto, chiaramente le seconde vincono sulle prime. Se però ti dicessi che in media i pisellini in busta vengono surgelati poche ore dopo essere stati raccolti mentre quelli che acquistiamo freschi nei supermercati arrivano nelle nostre case almeno dopo 5/6 giorni dal momento in cui sono stati raccolti?

Molto spesso, se trattati adeguatamente, i cibi surgelati possono rappresentare una valida (e sana) alternativa!

É importante inoltre sapere che, seppur utilizziamo spesso entrambi i termini indistintamente, gli alimenti che troviamo al supermercato sono sempre alimenti surgelati.

Il cibo congelato fa ingrassare?

Il cibo surgelato di per sé non fa ingrassare, chiaramente però è necessario scegliere bene. Possiamo però dire che se prendiamo in esame lo stesso prodotto non ci sono motivi per pensare che la versione surgelata possa far ingrassare di più rispetto a quella fresca. Secondo la regolamentazione che disciplina questi prodotti è inoltre vietato l’utilizzo di conservanti e quindi no, i cibi surgelati non fanno ingrassare!

Ci sono alimenti che è meglio mangiare freschi?

Il congelamento casalingo è un’ottima tecnica di conservazione del cibo, nonostante ciò esistono però degli alimenti che è meglio non congelare. Cetrioli, insalata, ma anche formaggi stagionati o salimi non si prestano bene a questo tipo di trattamento che potrebbe andar a modificarne la consistenza e le caratteristiche organolettiche. Certi tipi di frutta, come per esempio le banane o le pesche, se congelate tendono invece ad ossidare e quindi ad annerire.

Come scongelare velocemente un alimento surgelato?

cibo surgelato

Quando si parla di questo tipo di cibo, tra i dubbi maggiori c’è sicuramente quello legato al corretto metodo di scongelamento. Ci sono diversi modi per farlo correttamente, quello che però è certamente da evitare è lasciare che il cibo si scongeli a temperatura ambiente. Interrompere la catena del freddo e lasciare per ore un alimento a questo tipo di temperature lo espone ad un alto di rischio di contaminazione (è questa la temperatura ideale per la proliferazione batterica!)

Come scongelare velocemente e quindi cuocere un prodotto surgelato?

  1. Se si tratta di verdure o altri prodotti piccoli, il metodo migliore per non danneggiare il prodotto è quello di passare subito alla cottura.
  2. Se ciò che vogliamo scongelare ha invece dimensioni maggiori possiamo ricorrere all’acqua fredda. In questo caso dovrai proteggere l’alimento (se presenta confezioni che non possono essere bagnate trasferiscilo in buste apposite) e metterlo nel lavandino coperto con dell’acqua fredda.
  3. Se hai un microonde adatto, soprattutto per quanto riguarda i pasti pronti congelati, puoi avvalerti del suo aiuto. Seleziona però il giusto programma!

Si può ricongelare il cibo scongelato?

Sfatiamo un altro mito: il cibo scongelato si può ricongelare! L’importante è farlo bene.

Prima di tutto è importante ricordare che le basse temperature “addormentano” i batteri, non li uccidono. Questo vuol dire che tutto ciò che andiamo a congelare, per poter rimanere cibo sano, deve essere sottoposto al trattamento termico quando presenta ancora condizioni ottimali. Cosa vuol dire concretamente? Significa che è vero che possiamo scongelare una lasagna e poi ricongelarla ma è altrettanto vero che per far sì che la nostra lasagna rimanga buona e sana bisogna avere determinati accorgimenti:

  • Una volta che il prodotto è stato scongelato deve essere cotto tutto, anche se non si prevede di mangiarlo completamente (dobbiamo interrompere con le alte temperature eventuali azioni batteriche!)
  • Raffreddare velocemente ciò che non consumiamo e procedere con il congelamento il prima possibile
  • Assicurarsi che il proprio freezer raggiunga – 18°

Ricorda comunque che si tratta di trattamenti che, soprattutto quando vengono svolti in modo casalingo, possono creare dei danni al prodotto. Ti consigliamo quindi di congelare gli alimenti in piccole porzioni in modo da poter scongelare successivamente solo ciò che effettivamente ti servirà, evitando così di scongelare e ricongelare lo stesso prodotto più volte.

Ricorda inoltre che, anche se nel freezer, la vita dei tuoi alimenti non è infinita! Solitamente i prodotti più grassi sono quelli che durano di meno e che è quindi meglio non conservare troppo a lungo. Ecco una sintesi approssimativa della durata dei vari prodotti surgelati:

Carne macinata o salsicce: da 1 a 3 mesi

Bistecche: dai 6 ai 10 mesi

Pollame: dai 12 ai 24 mesi

Pesce magro: dai 10 ai 12 mesi

Pesci grassi: da 2 a 6 mesi

Verdure: 12 mesi

Cibi cotti: 3 mesi

Curiosità sul cibo congelato/surgelato

Cibo surgelato

Sai che i surgelati sfusi sono in realtà alimenti congelati? Per legge infatti i prodotti surgelati devono essere venduti esclusivamente nelle proprie confenzioni.

Hai mai fatto caso alle stelline del tuo frezeer?

Il numero di stelle che vedi corrisponde al livello di raffreddamento che può raggiungere e, di conseguenza, alla capacità o meno di portare un alimento a -18° (caratteristica che hanno i freezer da almeno 3 stelle).

Hai mai fatto caso che gli ortaggi surgelati hanno un colore di acceso?

Questo dipende da un trattamento termico chiamato “blanching”, in poche parole? Le verdure (ma anche la frutta) viene sbollentata.

Fonti: www.istitutosurgelati.it ; www.corriere.it/cook ; www.educazionenutrizionale.granapadano.it/

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com